Pasta all'amatriciana
  • 25 min

  • Facile

  • 2 porzioni

PASTA ALL’AMATRICIANA

Ingredienti:

180g PASTA

100g GUANCIALE

150g PASSATA DI POMODORO fatta in casa

25g PARMIGIANO REGGIANO DOP

1 PEPERONCINO essiccato

45g VINO BIANCO SECCO

15g ACQUA

SALE FINO q.b.

SALE GROSSO q.b.

Procedimento:

Metti sul fuoco a fiamma viva una pentola d’acqua.

Nel frattempo rimuovi la cotenna dal guanciale e taglialo a listarelle.

Cuoci il guanciale in una padella a fuoco medio-basso, aggiungendo l’acqua appena si scalda. Continua a mescolare e quando il grasso inizia a diventare trasparente aggiungi il peperoncino (puoi tenerlo intero o tagliarlo in 2-3 pezzi). Quando il grasso si è completamente sciolto, aggiungi il vino e aumenta il calore per farlo evaporare. Quando il guanciale sarà rosolato, toglilo dalla padella, lasciando all’interno il grasso sciolto. Elimina il peperoncino.

Versa la passata di pomodoro nella padella con il grasso, aggiungi poco sale e cuoci a fuoco basso per circa 10 minuti.

Nel frattempo, cuoci la pasta. Il mio formato di pasta preferito per il sugo all’amatriciana sono i bucatini, ma puoi sempre optare per una forma di pasta diversa.

Quando l’acqua bolle, aggiungi il sale grosso. Come riprende il bollore, getta la pasta.

Scola la pasta 1 minuto prima del tempo suggerito sulla confezione e versala nella padella, unendo anche le listarelle di guanciale. Cuoci la pasta nel sugo per 1 minuto, poi spegni la fiamma e servi.

Spolvera con il formaggio grattugiato fresco: non riesco a fare a meno di usare il Parmigiano Reggiano DOP, ma la ricetta originale richiederebbe il Pecorino Romano DOP (in verità quest’ultimo sarebbe una seconda scelta in quanto viene preferito un pecorino locale).

Molte ricette suggeriscono di rosolare il guanciale in olio extra-vergine di oliva, ma personalmente non lo ritengo necessario, in quanto già cuoce nel suo stesso grasso. Inoltre, l’ideale sarebbe usare pomodori freschi, ma si sa che questo non è possibile in inverno! In tal caso, in estate dovresti lavare e sbucciare i pomodori, tagliarli a dadini e cuocerli per circa 50 minuti. Ho usato una passata di pomodoro fatta in casa, ma di norma si utilizzano i pomodori pelati.

L’amatriciana proviene dal piccolo paese di Amatrice, distrutto da un terremoto nel 2016. Ad ogni boccone, non posso fare a meno di pensare a quello che è successo. Questo è il mio omaggio ai suoi abitanti.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto